SPECIALE UCCISIONE VITTORIO ARRIGONI

Questa notte è stato ucciso a Gaza l’attivista italiano del ISM – International Solidarity Movement – Vittorio Arrigoni. Interviene da Gaza Silvia Tedeschini dell’ISM che ci porta la sua testimonianza diretta sulla vicenda,  sul ritrovamento del corpo, sulle reazioni della società civile ed istituzionale, raccontandoci del lavoro svolto da Vittorio Arrigoni e dal suo gruppo per il sostegno al popolo palestinese. Questa è la prima intervista realizzata a livello mondiale a Gaza dopo l’omicidio di Vittorio Arrigoni.  

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Aggiornamento “Triste wikipedia“: quest’articolo ha fatto parte della sezione collegamenti esterni della voce “Vittorio Arrigoni” di wikipedia per oltre due anni, finché un “illuminato” militante dell’organizzazione enciclopedica, che si spaccia per “libera e collaborativa”, ha deciso, senza motivazione alcuna che la sua frenesia censoria, di eliminarlo. Non contenti i signori di wikipedia hanno anche tentato di giustificare il fatto accusandoci di spam, inserendoci addirittura nella loro blacklist. Tralasciando, per pietà intellettuale, qualsiasi commento alla patetica accusa rivoltaci, vista la situazione e la dignità risultante della controparte, ci sentiamo vivamente onorati del loro ostracismo. E, con qualche preoccupazione in più per il destino dell’informazione libera che troppo allegramente idealizza Internet e i suoi feticci come wikipedia, inseriamo questi tristi censori nella nostra lista nera dei rifiuti culturali.

Articoli correlati

  • PALESTINA E ISRAELE, LE LACRIME DELLA STORIAPALESTINA E ISRAELE, LE LACRIME DELLA STORIA Essere antisionisti, essere cioè contro le politiche genocidarie dello Stato di Israele, non significa essere antisemiti. L’accusa di antisemitismo contro le persone che criticano le politiche israeliane è ormai un’arma spuntata che […]
  • “PIOMBO FUSO”, LA GUERRA D’ISRAELE“PIOMBO FUSO”, LA GUERRA D’ISRAELE Tre anni  fa l’operazione militare contro la Striscia di Gaza che tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009 causò 1400 morti, tra i quali 300 bambini,  e 5000 feriti. Tre mesi dopo veniva assassinato, proprio a Gaza, Vittorio Arrigoni. […]
  • “BENVENUTI IN PALESTINA…” (2)“BENVENUTI IN PALESTINA…” (2) Marco Mohamed Abdelaal,32 anni, attivista italiano dell'International Solidarity Movement è stato arrestato l’ 11 Aprile durante la 7 ° Conferenza internazionale di Bil’in sulla lotta popolare palestinese tenutasi nella città vecchia […]
  • “BENVENUTI IN PALESTINA…” (1)“BENVENUTI IN PALESTINA…” (1) Marco Mohamed Abdelaal,32 anni, attivista italiano dell'International Solidarity Movement è stato arrestato l’ 11 Aprile durante la 7 ° Conferenza internazionale di Bil’in sulla lotta popolare palestinese tenutasi nella città vecchia […]
  • GAZA DI NUOVO SOTTO ATTACCO DI ISRAELEGAZA DI NUOVO SOTTO ATTACCO DI ISRAELE Come annunciato due mesi fa dai vertici militari Israele è tornato ad attaccare Gaza. Gli attacchi aerei israeliani  nelle ultime ore hanno ucciso altre tre persone, portando il numero dei morti a 21 in tre giorni. A riferirlo sono fonti […]
  • IL METODO ALLA SALUTE DI MARIANO LOIACONOIL METODO ALLA SALUTE DI MARIANO LOIACONO Il "Metodo Alla Salute"  è un percorso di carattere terapeutico che rinuncia definitivamente all'utilizzo degli psicofarmaci, portando avanti attività di gruppo con l'inserimento attivo e funzionale dei familiari. Sviluppato dalle […]
  • LIBERA REPUBBLICA DI VAL DI SUSALIBERA REPUBBLICA DI VAL DI SUSA La gente della Val di Susa impegnata nella mobilitazione No-Tav, ormai da molti anni sta vivendo un'esperienza non consueta rispetto ai meccanismi di relazione sociale ai quali siamo abituati. Lo stare insieme, il confrontarsi […]
  • IL VECCHIO E IL NUOVOIL VECCHIO E IL NUOVO La cultura del giovanilismo, che oggi riferisce anche a mistificatori schemi politici e culturali sublimati dai vari "rottamatori", tende a separare nettamente quello che appartiene al nuovo, giovane, non corrotto dal tempo, e il vecchio, […]
Share