“PIOMBO FUSO”, LA GUERRA D’ISRAELE

Tre anni  fa l’operazione militare contro la Striscia di Gaza che tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009 causò 1400 morti, tra i quali 300 bambini,  e 5000 feriti. Tre mesi dopo veniva assassinato, proprio a Gaza, Vittorio Arrigoni. Ricordiamo quella tragedia e il popolo palestinese costretto a vivere in un enclave sottoposta ad un durissimo embargo che dura dal 2007.

 

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Articoli correlati

  • LA MEMORIA E LA SINDROME DI HITLERLA MEMORIA E LA SINDROME DI HITLER Il 27 gennaio sarà la giornata della memoria. Con Emilio Drudi, autore del libro "Un cammino lungo un anno"in uscita in questi giorni,  parliamo di razzismo, Shoah, della paura di Israele di un nuovo olocausto. Una paura che si trasforma […]
  • SPECIALE UCCISIONE VITTORIO ARRIGONISPECIALE UCCISIONE VITTORIO ARRIGONI Questa notte è stato ucciso a Gaza l'attivista italiano del ISM - International Solidarity Movement - Vittorio Arrigoni. Interviene da Gaza Silvia Tedeschini dell'ISM che ci porta la sua testimonianza diretta sulla vicenda,  sul […]
  • GAZA DI NUOVO SOTTO ATTACCO DI ISRAELEGAZA DI NUOVO SOTTO ATTACCO DI ISRAELE Come annunciato due mesi fa dai vertici militari Israele è tornato ad attaccare Gaza. Gli attacchi aerei israeliani  nelle ultime ore hanno ucciso altre tre persone, portando il numero dei morti a 21 in tre giorni. A riferirlo sono fonti […]
  • L’ORDINE REGNA A TRIPOLI?L’ORDINE REGNA A TRIPOLI? Dopo il linciaggio e l'uccisione di Gheddafi abbiamo risentito Fulvio Grimaldi che ci ha parlato della situazione attuale in Libia. La resistenza guidata dal figlio del Raìs, le minacce alla Siria e all'Iran. Di nuovo analizziamo il ruolo […]
  • PALESTINA E ISRAELE, LE LACRIME DELLA STORIAPALESTINA E ISRAELE, LE LACRIME DELLA STORIA Essere antisionisti, essere cioè contro le politiche genocidarie dello Stato di Israele, non significa essere antisemiti. L’accusa di antisemitismo contro le persone che criticano le politiche israeliane è ormai un’arma spuntata che […]
  • “BENVENUTI IN PALESTINA…” (2)“BENVENUTI IN PALESTINA…” (2) Marco Mohamed Abdelaal,32 anni, attivista italiano dell'International Solidarity Movement è stato arrestato l’ 11 Aprile durante la 7 ° Conferenza internazionale di Bil’in sulla lotta popolare palestinese tenutasi nella città vecchia […]
  • “BENVENUTI IN PALESTINA…” (1)“BENVENUTI IN PALESTINA…” (1) Marco Mohamed Abdelaal,32 anni, attivista italiano dell'International Solidarity Movement è stato arrestato l’ 11 Aprile durante la 7 ° Conferenza internazionale di Bil’in sulla lotta popolare palestinese tenutasi nella città vecchia […]
  • ISRAELE-PALESTINA: ORA BISOGNA “VINCERE” LA PACEISRAELE-PALESTINA: ORA BISOGNA “VINCERE” LA PACE E’ stato un voto storico: la Palestina entra nell’Onu. Come stato osservatore e non membro a pieno titolo. Ma, appunto, come “Stato”, riconosciuto in tutto il mondo, e non più come semplice, indefinito “organismo”. Ed è molto […]
Share