CONCORSO BOLOGNA CITTA’ CIVILE E BELLA

Alla terza edizione il concorso “Bologna città civile e bella”. Abbellire il marciapiede davanti a casa con piante e decori, tenere pulita una strada della città, ridipingere un muro dopo un atto di vandalismo, prendersi cura di un’area verde comune. Ma anche donare un po’ del proprio tempo agli altri, occuparsi di persone in difficoltà, organizzare un pranzo di vicinato. Sono tanti i gesti, piccoli e grandi, che contribuiscono a rendere Bologna una città più accogliente, più piacevole, più vivibile, gesti fondamentali per coltivare quel bene preziosissimo che Robert Putnam chiama capitale sociale. Gesti spontanei e disinteressati di tanti bolognesi da valorizzare.Per questo torna per la sua terza edizione il premio “Bologna città civile e bella”, promosso da Hera, il Resto del Carlino, Fondazione del Monte e Centro Antartide, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Bologna. Quest’anno con la particolare attenzione alla bellezza, al decoro urbano, oltre che alla civiltà: perché una città bella trasmette un clima positivo anche in chi la abita.Il premio sarà assegnato a singoli cittadini e soggetti organizzati (comitati, associazioni, parrocchie, ecc.) che si siano distinti nel 2011 nel campo delle virtù civiche contribuendo a rendere più ricca di umanità la nostra comunità, prendendosi cura dei luoghi al fine di renderli più belli e disponibili a una fruizione pubblica, tutelando i beni comuni e l’ambiente. L’attenzione è rivolta ai “piccoli mondi” soprattutto per far emergere storie che potrebbero essere replicate da altri. I candidati saranno divisi in due sezioni, chi si è distinto per la cura di luoghi cittadini, e chi si impegna in azioni a favore delle persone. Il regolamento è sul sito www.lacittacivile.it.

Candidature e autocandidature vanno inviate via mail o posta entro il 29 febbraio 2012 alla segreteria del Premio: Centro Antartide, via Rizzoli 3, 40125 Bologna premiobolognacittacivile@centroantartide.it

Share