NUMERO VERDE ANTISUICIDIO PER SOSTEGNO PSICOLOGICO IMPRENDITORI

Crisi e imprenditori: un numero verde anti-suicidio

Federconsumatori apre una linea di sostegno psicologico. Le richieste arrivano soprattutto da uomini fra i 35 e i 45 anni, per la perdita del posto di lavoro o la difficoltà a far fronte alle spese quotidiane per la famiglia

La Federazione ha attivato un servizio di sostegno psicologico telefonico, per coloro che stremati dalle difficoltà e dagli stenti, cercano aiuto. L’iniziativa è presentata da Marco Paccagnella, presidente vicario di Federcontribuenti nazionale e presidente veneto: “Sono rimasto sconvolto dalla notizia dell’ennesimo suicidio, quello dell’impresario edile di 51 anni costretto a chiudere la sua ditta e per questo caduto in depressione – ha spiegato Paccagnella –. Quindi abbiamo attivato il numero 800-173613 e invito chiunque abbia problemi a non vergognarsi, a chiamare: c’è chi vuole dare una mano, gli atti estremi purtroppo non sono una soluzione e lo dico sempre nel massimo rispetto di chi fa questa scelta”.

Uno dei nodi deboli messi in evidenza dalla Federconsumatori, gli insostenibili ritardi dei pagamenti della pubblica amministrazione per pagare i lavori che commissiona, un meccanismo che, sottolinea ancora il presidente vicario dell’organizzazione- rende lo Stato complice di quanto succede e continuerà a succedere se non si prendono provvedimenti”. Non meno coinvolte, sarebbero le banche: “Nominalmente sono istituti di credito, ma di credito non ne fanno – aggiunge Paccagnella-: chiudono le porte in faccia ai piccoli e medi imprenditori, nonostante lo stato si preoccupi di riempire le loro casse salvaguardandole dalla crisi. Soldi che rimangono fermi”.

(Fonte http://www.rassegna.it/articoli/2012/02/07/83169/crisi-e-imprenditori-un-numero-verde-anti-suicidio)

Share