SAFE INTERNET DAY, PARTE CONCORSO ‘DOMA IL BULLO’ CON TERRES DES HOMMES.

I nuovi media non siano piu’ rischi ma “gli alleati dei bambini contro il bullismo”.Contro le aggressioni di bulli e cyberbulli i media piu’ avanzati possono diventare preziosi alleati dei bambini. Ci crede Terre des Hommes, partner del concorso Doma il Bullo, nel quale verranno premiati i video realizzati sul tema, con cellulari e smart phone, dagli studenti delle scuole lombarde. Tra gli strumenti offerti da Terre des Hommes contro il bullismo ci sono anche i video in animazione di Mimi’ Fiore di Cactus e la guida ‘Alice nel Paese di Internet’, per un utilizzo consapevole e responsabile, ma anche creativo dei nuovi media da parte dei bambini. Entrambi sono disponibili sul sito www.ioproteggoibambini.it. In occasione del Safer Internet Day di oggi Terre des Hommes ribadisce che si possono trasformare i nuovi media da possibili veicoli di rischi per i bambini a veri e propri strumenti per proteggersi dagli abusi e per diventare cittadini digitali consapevoli. L’obiettivo del concorso Doma il Bullo, organizzato da Corecom in partnership con l’Ufficio Regionale Scolastico della Lombardia e promosso da Terre des Hommes, e’ quello di portare gli studenti a scoprire che il cellulare puo’ anche immortalare azioni positive e non solo comportamenti scorretti e poco rispettosi della dignita’ e dell’integrita’ della persona, come il bullismo e il cyber bullismo. Lo stesso approccio e’ utilizzato in ‘Alice nel Paese di Internet’, una guida in forma di favola appena lanciata da Terre des Hommes per promuovere un utilizzo piu’ consapevole e sicuro di internet da parte dei bambini. “Abbiamo scelto Alice, bambina curiosa e intelligente che non ha paura di viaggiare nel mare ricco di opportunita’ – e non solo di minacce – di Internet, per aiutare, da pari a pari, altri bambini ad appropriarsi degli strumenti giusti per navigare con consapevolezza”, racconta Paolo Ferrara, responsabile Comunicazione di Terre des Hommes. “La forza di Alice sta nel suo non accontentarsi, nella sua capacita’ critica e nella volonta’ di creare, anche con l’aiuto degli adulti, semplici raccomandazioni che le permettano di sfruttare appieno le risorse della rete evitandone i rischi piu’ comuni”. I testi sono di Pino Pace mentre le illustrazioni sono di Irene Frigo. Il progetto e’ stato realizzato da Terre des Hommes in collaborazione con l’Istituto Europeo di Design di Torino grazie al contributo di Fondazione Cariplo, Fondazione Ugo Bordoni, Ria & Partners, Google e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri. Anche la pillola in animazione di Mimi’ Fiore di cactus dedicata al bullismo insegna qual e’ la maniera migliore per combattere un atto di prevaricazione cosi’ comune a scuola, rendendo protagonista proprio una bambina. Il video fa parte di una serie di 5 pillole che affrontano anche i temi della pedofilia e dell’adescamento on line offrendo ai bambini dei semplici strumenti per difendersi dagli abusi e come imparare a dire ‘NO’. Tutti questi materiali sono accessibili sul sito www.ioproteggoibambini.it di Terre des Hommes. Le informazioni sul concorso Doma il Bullo, che scade il 31 marzo, si trovano sul sito: www.domailbullo.it, la pagina Facebook dedicata all’iniziativa e il canale youtube sul quale verranno caricati i video, una volta ricevuti dalle scuole. Terre des Hommes da 50 anni e’ in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento e per assicurare a ogni bambino scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Terre des Hommes e’ presente in 72 paesi con oltre 1.200 progetti a favore dei bambini. La Fondazione Terre des Hommes Italia fa parte della Terre des Hommes International Federation, lavora in partnership con ECHO ed e’ accreditata presso l’Unione Europea, l’Onu e il ministero degli Esteri italiano. Per informazioni: www.terredeshommes.it. (Fonte: Agenzia Dire Notiziario Minori)

Share