CONVEGNO SULLA DISLESSIA A TRAPANI

TRAPANI. Venerdì 4 febbraio si è tenuto, presso l’aula magna del Polo universitario di Trapani, un convegno dedicato alla dislessia. L’incontro è stato patrocinato dal Rotary Trapani-Erice e dalla Fidapa – sezione di Trapani. Tra i relatori c’è stato anche il professore Giacomo Stella, docente universitario presso l’Università di Modena e di Reggio Emilia, considerato un esperto di fama internazionale.

La dottoressa Loredana Benenati, pediatra di famiglia che ha moderato il convegno, ha voluto affrontare l’argomento da varie angolature. Particolarmente appassionato è stato l’intervento della maestra Vita Cusumano, che ha esposto le difficoltà, condivise da molte insegnanti, nell’operare con i bambini affetti da questi disturbi

La psicologa Maria Cristina Passanante ha messo in evidenza le gravi ricadute psicologiche che il paziente dislessico non riconosciuto, bambino prima e giovane adulto poi, va incontro e che sia il pediatra, ma anche il medico di medicina generale, deve conoscere.

Il logopedista Giuseppe D’ales ha invece parlato delle correlazioni fra il disturbo del linguaggio verbale e la dislessia, fornendo importanti notizie relative ai diritti dei soggetti con disturbi specifici dell’apprendimento contenute nella legge 170/10.

Il pediatra di famiglia, dottore Giuseppe Provengano si è quindi soffermato sui nuovi bisogni dei bambini di oggi: si sono notevolmente attenuati i problemi insiti nelle malattie fisiche, come la bronchilite, la polmonite o la gastroenterite, mentre stanno emergendo nuovi bisogni di origine psicosociale. Il che sta portato ad un cambiamento del ruolo della pediatria di famiglia, che si sta adattando a queste nuove esigenze, cercando nuovi ambiti di approfondimento e avendo, come emerso dal convegno tenuto al Polo universitario, la voglia e l’umiltà per affrontarle.

Maria Cristina Passanante

————————————————————–

Se vuoi pubblicare su PsicologiaRadio un tuo intervento, vocale o testuale, proponilo su Di’ la tua!

Share
Tag: