A BITTER PLACE. STORIES OF NIGERIAN TRAFFICKING TO ITALY

Italia. Un luogo amaro. Per il traffico di donne nigeriane, schiave di prostituzione. Ecco un viaggio di immagini, documentato nel corso degli anni da Elena Perlino e Cristiana Giordano. Una fotografa e un’antropologa che hanno raccontato l’esperienza delle donne nigeriane in Italia, seguendo i percorsi del loro sfruttamento sessuale. Una testimonianza che aspira a diventare “A Bitter Place. Stories of Nigerian trafficking to Italy” pubblicazione che l’Istituto Unicri (United nations interregional crime and justice research institute), provvederà a distribuire in 180 Paesi. Per raccogliere i  fondi necessari a far diventare libro questa ricerca di storie e immagini, c’è però una scadenza temporale e  le due studiose hanno lanciato una campagna di raccolta fondi attraverso Kickstarter (www.kickstarter.com).  L’obiettivo è quello di raggiungere 7500 dollari entro la data ultima del 7 marzo 2012. Info:www.elenaperlino.com

 

 

Share