APPUNTAMENTI 5-11 MARZO 2012

Agenda degli appuntamenti settimanali dal 5 all’11 Marzo. Per inviare comunicazioni scriveteci su appuntamenti@psicologiaradio.it o inserite il vs. evento in corso di svolgimento aggiungendo un post a questo articolo. La prossima Agenda sarà on line Lunedì 12 Marzo 2012.

L’Agenda viene aggiornata quotidianamente.

 

6/3 ROMA

Immigrazione: ‘Italia sono anch’io’, 50mila firme raccolte per ‘ius soli‘.  Campagna per il riconoscimento dei diritti di cittadinanza ai cittadini migranti, tra cui lo ‘ius soli’, ha raggiunto l’obiettivo. Sono state raccolte oltre 50 mila firme necessarie per presentare le due proposte di legge di iniziativa popolare per una riforma della legge che attualmente regolamenta l’accesso alla cittadinanza per le persone di origine straniera e l’introduzione del diritto di voto alle elezioni amministrative per gli stranieri residenti.  Il 6 marzo alle 11.30 le organizzazioni promotrici della campagna, tra le quali la Cgil, consegneranno le firme alla Camera dei Deputati e alle 12.30 terranno  una conferenza stampa. All’incontro saranno presenti il presidente del comitato promotore de ‘L’Italia sono anch’io’  Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia e presidente dell’Anci, esponenti delle organizzazioni promotrici, tra cui la segretaria confederale della Cgil, Vera Lamonica, e alcuni dei testimonial che, per la nuova campagna di comunicazione, hanno accettato di ‘metterci la faccia’.  Fra questi il giocatore dell’Ascoli Piceno di origine senegalese Papa Waigo e l’attrice di origine rom Dijana Pavlovic. L’Italia sono anch’io è stata promossa, nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, da 19 organizzazioni della società civile (Acli, Arci, Asgi-Associazione studi giuridici sull’immigrazione, Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil, Cnca-Coordinamento nazionale delle comunità d’accoglienza,  Comitato 1° Marzo, Coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, Emmaus Italia, Fcei – Federazione Chiese Evangeliche In Italia, Fondazione Migrantes, Libera, Lunaria, Il Razzismo Brutta Storia, Rete G2 – Seconde Generazioni, Sei Ugl, Tavola della Pace, Terra del Fuoco) e dall’editore Carlo  Feltrinelli. Presidente del comitato promotore è il sindaco Graziano Delrio. Sul sito della campagna (www.litaliasonoanchio.it) sono pubblicati i testi integrali delle due proposte di legge di iniziativa popolare e altri materiali di approfondimento. Info: Giorgio Saccoia, Ufficio Stampa Cgil Nazionale, Tel: 06.84.76.516 email: g.saccoia@cgil.it

 

7/3 ROMA
Jailhouse Rock e Radio Popolare Roma in collaborazione con Antigone, 7 marzo 2012 ore 18.00 Brancaleone, Via Levanna, 13 Roma.  CARCERE, RACCONTI E MUSICA, DIALOGO CON ERRI DE LUCA. Intervengono Carmelo Cantone (direttore Rebibbia Nuovo Complesso), Salvatore Striano (attore protagonista del film Cesare deve morire, regia dei fratelli Taviani, Orso d’Oro al Festival del cinema di Berlino). Conducono Patrizio Gonnella e Susanna Marietti. Info: www.associazioneantigone.it, www.jailhouserock.it, www.radiopopolareroma.it

 

7/3  ROMA 

 

7/3 EMPOLI

“L’adolescenza tra crisi e sviluppo”: per crescere insieme, genitori e figli… Continua il ciclo di incontri e conferenze Adolescenza tra crisi e sviluppo. Terzo appuntamento, mercoledì 7 marzo 2012 alle 21.15, con Alberto Pellai – psicoterapeuta, ricercatore in sanità pubblica – che parlerà di Questa casa non è un albergo! Giovedì 15 marzo 2012, la seconda proiezione, alle 20.45, con il film Thirteen. Seguirà approfondimento con Gino Piagentini. Ultimo appuntamento, giovedì 22 marzo 2012 alle 21.15, con Augusto Palmonari, professore ordinario di psicologia sociale, che parleràdi “Le relazioni familiari nell’adolescenza dei figli: processi di influenza e dinamiche di gruppo.

 

9/3  ROMA

UN PENSIERO PER…..LEDA,  simbolo del riscatto delle donne e dell’impegno civile.
Cerimonia organizzata dalla Consulta Penitenziaria e da Roma Capitale per ricordare l’on. Leda Colombini, una vita dedicata alla tutela dei bambini figli di detenute morta il 5 dicembre a 82 anni in seguito ad un malore che l’ha colpita nel carcere di
Regina Coeli, dove stava svolgendo la sua quotidiana opera di volontariato.
Leda Colombini. figura di primissimo piano del Pci . Nata nel 1929 a Fabbrico di Reggio Emilia, scoprì fin da giovane, quand’era una bracciante priva di mezzi di istruzione, la dedizione al lavoro e la lotta contro le ingiustizie. A 14 anni entrò nei Gruppi di difesa delle donna per l’assistenza ai partigiani e partecipò alla lotta di Liberazione. Nell’Udi (Unione donne in Italia), conobbe Nilde Iotti e la seguì nella sua attività. Da militante del Partito Comunista, nel 1948, chiese di poter partecipare a un corso di formazione perché i suoi studi arrivavano solo alla quinta elementare. Agli inizi degli anni Cinquanta arrivò ai vertici della Federbraccianti e, quasi contemporaneamente, negli organismi direttivi del Partito dove conobbe il maestro Ruggero Grieco, dirigente storico del Pci, che le farà anche da testimone di nozze. Dalle lotte per l’occupazione agli scioperi e alle manifestazioni sindacali nelle campagne del Nord e del Sud Italia, la Colombini ebbe un percorso folgorante che culminò con la sua elezione in Parlamento per due legislature. Nel corso della sua carriera politica è stata anche più volte Consigliere regionale nonché Assessore alla Regione Lazio. Nel volontariato in carcere, come presidente dell’associazione “A Roma Insieme” ha promosso numerosi progetti a favore delle mamme detenute e, soprattutto, per i bambini (0-3 anni) reclusi nel carcere romano di Rebibbia con le loro madri. Uno straordinario percorso di vita che la Consulta Penitenziaria di Roma Capitale e tutto il volontariato italiano carcere vogliono ricordare con una cerimonia che non sarà solo una commemorazione ma un’occasione, come avrebbe gradito Leda, per una riflessione profonda sul carcere e sul ruolo che il volontariato è chiamato a svolgere in un momento cosi difficile e grave.
INCONTRO CON IL SUO MONDO Sala Pietro Da Cortona Campidoglio 9 marzo 9,30 – 13,00
PROGRAMMA:
IL CARCERE Simonetta Matone Vice-Capo vicario Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, Francesco Maisto Presidente Tribunale Sorveglianza Bologna, Mauro Mariani Direttore C. C. Regina Coeli
I BAMBINI IN CARCERE Gioia Cesarini Ass.Vol. “A Roma Insieme – Leda Colombini”, Loredana Mezzabotta, , Lia Sacerdote Ass. Bambini senza Sbarre, Paola Lamartina – Ain Karim, Elisabetta Petruolo puericultrice Nido Rebibbia Femminile
IL VOLONTARIATO Elisabetta Laganà Conferenza Nazionale Volontariato Carcere, Luisa Prodi SEAC, Patrizio Gonnella Ass. Antigone, Francesca Mambro Nessuno Tocchi Caino, Ornella Favero Ristretti Orizzonti, Joli Ghibaudi Gruppo Abele
LA SALUTE IN CARCERE Bruno Benigni Forum Nazionale Tutela Salute Detenuti, Moreno Gentili Lega Autonomie Locali, Fabrizio Rossetti FP-CGIL
IL SOCIALE Livia Turco Forum Immigrazione PD, Augusto Battaglia Forum Welfare PD
LE DONNE Vittoria Tola Unione Donne in Italia, Francesca Koch Casa Internazionale delle Donne
LE TESTIMONIANZE Graciela Durdevic una mamma, Cosimo Rega detenuto
CONSULTA PERMANETE CITTADINA PER I PROBLEMI PENITENZIARI V Dip.to Aree della Solidarietà – Sala Rosi Viale Manzoni 16 – Roma Tel/Fax 06 76902110 – 3334881097 – ludima1955@libero.it

 

9/3 MANFREDONIA

“Il modello bio-psicosociale è ancora attuale?”. Convegno  nazionale a Manfredonia della società italiana di psichiatria sociale: “Il modello bio-psicosociale è ancora attuale? Il futuro della Psichiatria Sociale nel terzo millennio”. Manfredonia, 9 e 10 marzo 2012.
TRA SCILLA E CARRIDDI: IL DIFFICILE RAPPORTO TRA GENI E AMBIENTE
PSYCHO-SOCIAL CONSEQUENCES OF GLOBALIZATION
PSICHIATRIA E DIRITTI CIVILI (Lotta al pregiudizio e Diritto al lavoro)
DISTURBI MENTALI NEI MIGRANTI
I CAMBIAMENTI SOCIALI, LA NASCITA DI NUOVE TECNOLOGIE E LO SVILUPPO DI DISTURBI PSICOPATOLOGICI EMERGENTI
LA MENTE AL CINEMA (proiezione flm e premiazione)
II GIORNATA 10 marzo 2012
AUTORE DI REATO. CHIUSURA DEGLI OPG E RIABILITAZIONE PSICOSOCIALE
LA DEPRESSIONE RICORRENTE COME PROBLEMA SOCIALE –
LA CRISI DEGLI OPERATORI DELL’INTERVENTO PSICOSOCIALE –
SIMPOSIO PARALLELO DALLA MANCATA ADESIONE AL MANCATO CONSENSO: NUOVE PROPOSTE TERAPEUTICHE NEL TRATTAMENTO DELLA SCHIZOFRENIA E DEL DISTURBO BIPOLARE
Evento accreditato ECM per Medici Chirurghi Psichiatri Neurologi Neuropsichiatri infantili Medici di Medicina Generale – Psicologi – Infermieri – Educatori Professionali – Terapisti della Riabilitazione Psichiatrica
Agli Assistenti Sociali verrà rilasciato un attestato di Partecipazione TEL +39 0881732285 / .BELLOMO@UNIFG.IT
U.R.P. e PRESS OFFICE della SIPS: Luigi Starace URP@PSICHIATRIASOCIALE.IT
INFO@STIGMAMENTE.ITwww.psichiatriasociale.it

 

10/3  PADOVA

 

 

10/3 CASALECCHIO DI RENO

Tisane e cioccolato.  Ciclo di incontri dell’Associazione Le Querce di Mamre, per aiutare i genitori a riflettere sui rapporti e sulle competenze educative con i propri figli. 10 marzo dalle 16,30 alle 18,30 “Il codice materno e paterno in educazione” Maschile e femminile: alleanze complementari o rivali?
24 marzo dalle 16,30 alle 18,30 “Educare mangiando” Educare al ben-essere a tavola per il ben-essere di sé
È richiesto il pagamento della quota associativa (Euro 10,00) per partecipare ad uno o a più incontri presso la nostra sede “Le Querce di Mamre”, Via Marconi, 74 – 40033 Casalecchio di Reno, Bologna. Per iscrizioni: info@lequercedi.it – 334.744.94.13 www.lequercedi.it

 

10/3 SIENA

Per Lunedilibri  ANIME NUDE. FINZIONI E INTERPRETAZIONI INTORNO A 10 POETI DEL NOVECENTO di Francesco Ricci e  Silvio Ciappi. La pubblicazione, estremamente originale per il “montaggio” ed i contenuti, sarà presentata dagli autori il 5 marzo alla Biblioteca degli Intronati Francesco Ricci e Silvio Ciappi hanno costruito, nel senso più semplice e complesso del verbo, Anime Nude. Finzioni e interpretazioni intorno a 10 poeti del Novecento (Mauro Pagliai editore), che sarà presentato dagli stessi autori, insieme all’assessore alla cultura Lucia Cresti, all’interno della rassegna, ad ingresso libero, Lunedìlibri, il prossimo 5 marzo alle 17,30 nella Sala Storica della Biblioteca Comunale degli Intronati.
Entrambi toscani (Ricci è nato a Firenze, Ciappi a Siena), entrambi scrittori quarantaseienni, entrambi con una passione in comune, la poesia, quell’arte, come viene spiegato nell’introduzione, capace di dare forma a infinite costellazioni di mondi sommersi. Lo dimostrano anche le opere che ci hanno lasciato i dieci poeti scelti per Anime nude: Cvetaeva, Apollinaire, Wilcock, Kavafis, Achmatova, Borges, Hardy, Brodskij, Hikmet, Rilke. Scrittori indubbiamente diversi fra loro per stile, temi affrontati, poetica, sensibilità, cultura, ma non per questo lontani o inconciliabili, almeno dentro quella costellazione fatta di parole e ritmi, quale è il linguaggio poetico, che è in grado più di altri codici comunicativi di trasmettere emozioni e sensazioni, quelle che si sprigionano non appena un poeta irrompe in spazi ad altri preclusi, non appena scoperchia universi sommersi. Anche Francesco Ricci, docente di letteratura italiana e latina al Liceo classico della nostra città “E. S. Piccolomini”, e Silvio Ciappi, psicologo e insegnante alla Pontificia Università Salesiana di Roma, possono sembrare apparentemente lontani per formazione e ambiti di ricerca; ma questa distanza, però, si annulla, se si tiene conto che, come si legge nell’introduzione di “Anime nude”, <>.
In Anime nude tanto i commenti letterari delle singole liriche quanto i bozzetti pseudobiografici introduttivi (i primi ad opera di Ricci, i secondi di Ciappi), ruotano costantemente intorno all’ineludibile legame tra vita, vissuto e scrittura in ciascuno dei dieci autori antologizzati, dimostrando quanto proficua sia stata questa collaborazione di penna.
Un libro, “Anime nude”, che si rivolge, in definitiva, non solo ad un pubblico di nicchia, bensì è aperto a chiunque voglia conoscere questi grandi scrittori attraverso anche gli spaccati della loro esistenze e non solo attraverso la lettura delle loro opere. Spaccati di vita ed opere, che, giova ripeterlo, sono sentiti da Ricci e Ciappi come un nesso inestricabile, come emergerà anche dalla lettura, affidata a Marta Pisillo, di alcuni passi e di alcune poesie del libro.

 

 

Share