LA FOTOGRAFIA ITALIANA “SI MUOVE” PER AISLA

Start Living Again (SLA)  è il titolo della mostra fotografica con il sostegno di Fondazione Bracco, a Milano. Non sarà però solo un momento dedicato agli amanti della fotografia: acquistando il catalogo e le fotografie esposte nella rassegna, sarà possibile finanziare la ricerca scientifica di AISLA Onlus.

Start Living Again (SLA)
Cultura fotografica in movimento per chi non può muoversi

Dal 13 marzo al 15 maggio 2012
Centro Diagnostico Italiano
Milano, Via Simone Saint Bon, 20
Da lunedì a venerdì: dalle ore 7 alle ore 19
Sabato: dalle ore 7 alle ore 12
Ingresso libero

 

Start Living Again (SLA)  è il titolo della mostra fotografica con il sostegno di Fondazione Bracco, a Milano presso il Centro Diagnostico Italiano. “Start Living Again” non sarà però solo un momento dedicato agli amanti della fotografia: acquistando il catalogo e le fotografie esposte nella rassegna, infatti, sarà possibile finanziare la ricerca scientifica di AISLA Onlus.
La mostra, il cui titolo vuole “ribaltare” l’acronimo della malattia (SLA), proseguirà sino al 15 maggio e sarà tra gli appuntamenti di PhotoFestival, l’evento culturale che ogni anno, per un mese, coordina a Milano gli incontri di fotografia.
Sono cinquantacinque gli scatti realizzati da altrettanti fotografi italiani ed europei che raccontano il “movimento” attraverso scorci di vita quotidiana, passi di danza, acrobazie sportive, suggestioni della natura. In bianco e nero e a colori, le foto saranno esposte lungo gli spazi del Centro Diagnostico Italiano, che in passato ha ospitato altre mostre fotografiche come “L’incanto della scienza” (2005), “Nella luce” (2007), e “Lo spettacolo del corpo” (2010), a sottolineare il legame che unisce l’arte al benessere, cui si aggiunge in questo caso anche un profondo valore di solidarietà sociale.
L’iniziativa nasce dalla volontà del “Circolo di cultura fotografica” di sostenere l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, in particolare grazie all’incontro con Osvaldo Pieroni, socio fondatore del circolo nazionale, fotografo e professore ordinario di Sociologia dell’ambiente presso l’Università della Calabria, affetto da Sclerosi Laterale Amiotrofica da due anni. Tra le immagini esposte vi è anche una sua fotografia.
Emanuele Minetti, uno dei soci fondatori del “Circolo di Cultura Fotografica”, racconta come è nata l’idea del progetto: ”Da laboratorio virtuale di riflessioni e contributi culturali, in breve tempo siamo diventati un luogo di promozione di iniziative sempre più concrete a favore di chi ha bisogno. Con Start Living Again abbiamo scelto di sostenere la ricerca scientifica sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica attraverso la collaborazione con Aisla.”
La SLA è una malattia neurodegenerativa dell’età adulta, di cui non si conoscono le cause e per cui non esiste ancora guarigione. Questa patologia comporta la perdita progressiva dei motoneuroni, i neuroni deputati a controllare direttamente o indirettamente i muscoli e il loro movimento. In pochi anni la SLA causa una compromissione delle funzioni motorie, fino ad arrivare al coinvolgimento di quelle vitali: deglutizione, fonazione e respirazione.
Le informazioni per l’acquisto del catalogo e delle fotografie esposte nella rassegna sono disponibili sul sito di AISLA Onlus www.aisla.it
AISLA Onlus nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto nazionale di riferimento per la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di SLA, favorendo l’informazione, la ricerca e la formazione sulla malattia e stimolando le strutture competenti a una presa in carico adeguata e qualificata dei malati. L’Associazione attualmente conta 58 rappresentanze territoriali in 19 regioni italiane e circa 1600 soci grazie al lavoro di oltre 100 volontari e di 7 collaboratori.
Per informazioni: Ufficio stampa AISLA Onlus , SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali srl
Laura Arghittu – 02 6249991 – cell. 335 485106 – arghittu@secrp.it
Silvia Romani – 02 6249991 – cell. 334 6861027 – romani@secrp.it