UN AIUTO IMMEDIATO AI BAMBINI DI HOMS RIFUGIATI IN LIBANO

In risposta alla catastrofe umanitaria che si sta consumando in Siria e ai pesanti bombardamenti che si concentrano sulla città di Homs, Terre des Hommes ha messo a punto un intervento d’emergenza a favore dei bambini che da lì arrivano con le famiglie in Libano.


Terre des Hommes e Prosolidar forniranno assistenza psicosociale e recupero scolastico.

In risposta alla catastrofe umanitaria che si sta consumando in Siria e ai pesanti bombardamenti che si concentrano sulla città di Homs, Terre des Hommes ha messo a punto un intervento d’emergenza a favore dei bambini che da lì arrivano con le famiglie in Libano. “Si tratta di bambini che hanno assistito a scontri, violenze sui loro familiari e che spesso portano sulla loro pelle i segni della guerra. Da almeno un anno non vanno a scuola, molti sono stati costretti a rimanere nascosti per lungo tempo per paura delle bombe”, spiega Mauro Clerici, rappresentante di Terre des Hommes in Libano. “A loro vogliamo subito dare un aiuto per riprendere la vita normale, studiare e giocare, e con questo superare i traumi subiti”.

L’avvio dell’intervento è stato possibile grazie a un finanziamento di Prosolidar*, che consentirà di attrezzare velocemente dei locali per avviare attività psicosociali per bambini nella cittadina libanese di Arsel, nella zona della Bekaa, in cui si riversano giornalmente decine di rifugiati siriani, in maggioranza sunniti. “Arsel si trova a circa 80 km da Homs e a 15 km dal confine siriano, pertanto in concomitanza delle maggiori offensive dell’esercito siriano contro la città emblema della rivolta, qui si registra un intensificarsi del flusso di rifugiati, come in questi giorni, il cui numero ha raggiunto le 1.500 persone”, continua Mauro.

L’accoglienza dei rifugiati da parte della popolazione è stata buona, e le prime necessità delle famiglie vengono in genere soddisfatte dalla stessa municipalità di Arsel. “Molti dei bambini siriani si sono inseriti nelle scuole, ma hanno presto avuto difficoltà a seguire le lezioni delle materie scientifiche perché vengono svolte in lingua inglese o francese. Per questo si è deciso di offrire dei corsi intensivi di lingue straniere, e nelle varie discipline scolastiche in modo che possano rapidamente mettersi a pari dei loro coetanei libanesi. I corsi di recupero servono anche ai bambini e ragazzi che non sono riusciti a frequentare la scuola, per  allontanarli dalla strada e da pericoli come abusi, sfruttamento, matrimoni precoci, prostituzione o il reclutamento in milizie armate.

“Inoltre”, prosegue, “per promuovere ulteriormente l’integrazione dei bambini siriani con quelli libanesi, vogliamo organizzare dei servizi di doposcuola per entrambi. Un’équipe di operatori sociali e psicologi si occuperanno dei casi più delicati e di aiutare i genitori ad assecondare e facilitare il processo di recupero dei bambini. Purtroppo i fondi attualmente disponibili ci permettono di assistere circa 200 bambini, ma il numero di coloro che ne avrebbero bisogno è molto più alto, per questo stiamo cercando nuovi finanziamenti”.

Per contribuire all’intervento di Terre des Hommes in Libano per i bambini rifugiati di Homs:

cc postale 321208

cc bancario IT53Z0103001650000001030344

online sul sito: http://www.terredeshommes.it/ecom/donazione_online.php

 

*Prosolidar è il Fondo Nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà. Per informazioni: www.prosolidar.eu

 

Terre des Hommes da 50 anni è in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento e per assicurare a ogni bambino scuola, educazione informale, cure mediche e cibo.

Attualmente Terre des Hommes è presente in 72 paesi con oltre 1.200 progetti a favore dei bambini. La Fondazione Terre des Hommes Italia fa parte della Terre des Hommes International Federation, lavora in partnership con ECHO ed è accreditata presso l’Unione Europea, l’ONU e il Ministero degli Esteri italiano. Per informazioni: www.terredeshommes.it

 

Share