I CRIMINI DEL NAZISMO

I Nazisti erano dei mostri o delle persone normali? E perché vi furono così tante persone che seguirono ed eseguirono gli ordini pur sapendo che ciò avrebbe condotto alla morte di milioni di persone?

“La mostruosità ha molte forme, ma nulla vi è più mostruoso dell’uomo” (Vogel, 1989)

Commento musicale: Olivier Gabriel Humbert –  Où l’on vit celle de l’eau

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Ilaria Pinna

Articoli correlati

  • LA BANALITÀ DEL MALELA BANALITÀ DEL MALE La caduta nel male dell'uomo è banale, non necessita di particolari mostruosità individuali, basta perdere il contatto con la propria realtà in cambio dell'adesione ad un'idea folle ed inumana di esaltazione collettiva. E questo vale non […]
  • GLI INDIFFERENTI – L’INFORMAZIONE AI TEMPI DI INTERNETGLI INDIFFERENTI – L’INFORMAZIONE AI TEMPI DI INTERNET Spesso si enfatizza, anche a livello politico, sulla qualità dei nuovi mezzi di comunicazione, soprattutto di Internet, non considerando il fatto che uno strumento, seppur efficace nel distribuire informazioni con partecipazione attiva, […]
  • IRVIN D. YALOM (2) – IL PROBLEMA SPINOZAIRVIN D. YALOM (2) – IL PROBLEMA SPINOZA “Il Problema Spinoza” è l'ultimo libro di Irvin Yalom – l'autore dei romanzi formativi su psicoterapia. Il libro descrive le storie di due persone – Baruch Spinoza – il grande filosofo ebreo del diciassettesimo secolo e Alfred Rosenberg – […]
  • CRIMINALITA’ AI PIANI ALTI: I COLLETTI BIANCHICRIMINALITA’ AI PIANI ALTI: I COLLETTI BIANCHI Quando pensiamo agli agiti delittuosi spesso ipotizziamo che gli autori siano persone provenienti da un ceto sociale ed economico medio basso. Ma cosa accade quando i criminali sono persone ricche e potenti? E che conseguenze hanno i loro crimini?
  • AGGRESSIVITA’AGGRESSIVITA’ L'aggressività fa parte della natura dell'uomo e ha una funzione adattiva. Si può diventare aggressivi per difendere se stessi, la prole, il proprio "territorio". Ma quando diventa disadattiva? Parleremo oggi dei nuovi fenomeni violenti e […]
  • VITTIME E CARNEFICIVITTIME E CARNEFICI La psicologia criminale si è sempre concentrata più sul criminale che sulla vittima, eppure quest'ultima rappresenta non solo una figura da tutelare, ma una notevole fonte di informazioni, utili a stilare un profilo criminale. La linea di […]
  • LA MITOMANIA: QUANDO UNA BUGIA COSTA CARALA MITOMANIA: QUANDO UNA BUGIA COSTA CARA I mitomani creano un mondo fittizio, basato sulle bugie che raccontano agli altri e, in particolare, a se stessi. Questo consente loro di evadere da una realtà insostenibile e di catturare l'attenzione degli altri. E' possibile che una […]
  • FOLLIA OMICIDAFOLLIA OMICIDA Generalmente l'autore di un delitto efferato viene considerato un pazzo, un malato mentale da rinchiudere in una cella. Ma è sempre vero? E' possibile che una persona del tutto sana di mente possa compiere delitti atroci?
Share