Informazioni su: Umberto Parisella

Umberto Parisella
Sito Web
http://www.umbertoparisella.com
Informazioni sull'autore:
Psicologo e Psicoterapeuta di formazione psicoanalitica, autore di numerosi articoli, saggi, lavori congressuali inerenti le scienze umane, la psicologia clinica, la psicoanalisi. Si occupa di orientamento psicologico, filosofia ed epistemologia.

Articoli di Umberto Parisella

  • L’ultimo capitolo de  “Il buon rieducatore” s’intitola il “Mito dell’antipschiatria”. Qui sono già evidenti le “differenze” con la cosiddetta antipsichiatria da cui Jervis intende prendere le distanze, non solo dal punto di vista tecnico-scientifico, ma più profondamente dal punto di vista politico. Vediamo […]

    JERVIS E IL CONVEGNO SU BASAGLIA (2 – L’antipsichiatria)

    L’ultimo capitolo de  “Il buon rieducatore” s’intitola il “Mito dell’antipschiatria”. Qui sono già evidenti le “differenze” con la cosiddetta antipsichiatria da cui Jervis intende prendere le distanze, non solo dal punto di vista tecnico-scientifico, ma più profondamente dal punto di vista politico. Vediamo […]

    Leggi il resto...

  • Si è tenuto a Roma il 30/11/2012 e il 1/12/2012 un convegno organizzato dall’ARPCI (Scuola di Specializzazione e Formazione in Psicoterapia Cognitivo-Interpersonale), dal titolo “Attualità del pensiero di Basaglia”, che ha visto la partecipazione di eminenti psichiatri per la maggior parte affluenti […]

    JERVIS E IL CONVEGNO SU BASAGLIA (1 – L’esperienza di Gorizia)

    Si è tenuto a Roma il 30/11/2012 e il 1/12/2012 un convegno organizzato dall’ARPCI (Scuola di Specializzazione e Formazione in Psicoterapia Cognitivo-Interpersonale), dal titolo “Attualità del pensiero di Basaglia”, che ha visto la partecipazione di eminenti psichiatri per la maggior parte affluenti […]

    Leggi il resto...

  • Dopo un’esperienza infelice come collaboratori presso un istituto di psicoterapia psicoanalitica (l’ordine degli psicologi si era costituito da poco ed erano appena iniziati i riconoscimenti delle scuole private di psicoterapia), cercavamo un supervisore degno di questo nome. Fummo messi in contatto con […]

    LE SUPERVISIONI CON GIOVANNI JERVIS

    Dopo un’esperienza infelice come collaboratori presso un istituto di psicoterapia psicoanalitica (l’ordine degli psicologi si era costituito da poco ed erano appena iniziati i riconoscimenti delle scuole private di psicoterapia), cercavamo un supervisore degno di questo nome. Fummo messi in contatto con […]

    Leggi il resto...

  • Era il 2/08/2009, mi trovavo sul traghetto Ancona-Patrasso pregustando le agognate vacanze in Grecia, quando ricevo un gelido SMS che fredda i miei entusiasmi, era il mio amico-collega Francesco Gangere che mi annunciava la morte di Johnny, al secolo Giovanni Jervis. L’avevo […]

    GIOVANNI JERVIS: L’UOMO E L’INTELLETTUALE

    Era il 2/08/2009, mi trovavo sul traghetto Ancona-Patrasso pregustando le agognate vacanze in Grecia, quando ricevo un gelido SMS che fredda i miei entusiasmi, era il mio amico-collega Francesco Gangere che mi annunciava la morte di Johnny, al secolo Giovanni Jervis. L’avevo […]

    Leggi il resto...

  • Ricostruiamo le ultime vicende della tragedia di Sofocle, con il commovente tragico epilogo. Edipo risponde sapientemente ai diabolici indovinelli della sfinge, donna-leonessa alata che divorava i cittadini tebani che non sapevano rispondere compiutamente; la sfinge sconfitta, paonazza di rabbia, si suicida gettandosi […]

    EDIPO, GIOCASTA E L’INCESTO

    Ricostruiamo le ultime vicende della tragedia di Sofocle, con il commovente tragico epilogo. Edipo risponde sapientemente ai diabolici indovinelli della sfinge, donna-leonessa alata che divorava i cittadini tebani che non sapevano rispondere compiutamente; la sfinge sconfitta, paonazza di rabbia, si suicida gettandosi […]

    Leggi il resto...

  • Dopo aver affrontato negli articoli precedenti alcuni aspetti del mito di Edipo, veniamo ora alla vicenda che rappresenta il tema centrale delle peripezie di Edipo, vale a dire il parricidio. Ma per comprendere appieno l’epilogo tragico occorre partire da un interrogativo: chi è […]

    EDIPO E IL PARRICIDIO

    Dopo aver affrontato negli articoli precedenti alcuni aspetti del mito di Edipo, veniamo ora alla vicenda che rappresenta il tema centrale delle peripezie di Edipo, vale a dire il parricidio. Ma per comprendere appieno l’epilogo tragico occorre partire da un interrogativo: chi è […]

    Leggi il resto...

  • Come accennato nell’introduzione i fili che tessono la trama di Edipo s’intrecciano secondo tre grandi temi universali: l’infanticidio, il parricidio e l’incesto. In questo articolo ci occuperemo soltanto del primo, rilevando subito una sostanziale differenza tra l’edipo sofocleo e quello freudiano: mentre […]

    LAIO E L’INFANTICIDIO

    Come accennato nell’introduzione i fili che tessono la trama di Edipo s’intrecciano secondo tre grandi temi universali: l’infanticidio, il parricidio e l’incesto. In questo articolo ci occuperemo soltanto del primo, rilevando subito una sostanziale differenza tra l’edipo sofocleo e quello freudiano: mentre […]

    Leggi il resto...

  • Come tutti sappiamo Freud si rifece al mito di Edipo rappresentato nella tragedia di Sofocle, per trarne quello che andrà sotto il nome di complesso, vale a dire quel crocevia evolutivo fondamentale anch’esso a carattere universale, strutturativo dei fondamenti di base della […]

    EDIPO: MITO E COMPLESSO

    Come tutti sappiamo Freud si rifece al mito di Edipo rappresentato nella tragedia di Sofocle, per trarne quello che andrà sotto il nome di complesso, vale a dire quel crocevia evolutivo fondamentale anch’esso a carattere universale, strutturativo dei fondamenti di base della […]

    Leggi il resto...

  • Edipo, ovvero il padre, il figlio, la donna; il potere, l’autorità la violenza; il desiderio, l’istinto e la sessualità; il dogma, l’obbedienza cieca e la profanazione; la tradizione, il sovvertimento e la rivoluzione, l’individualità, la specie e il futuro dell’umanità. Si potrebbe […]

    EDIPO: IERI, OGGI, DOMANI

    Edipo, ovvero il padre, il figlio, la donna; il potere, l’autorità la violenza; il desiderio, l’istinto e la sessualità; il dogma, l’obbedienza cieca e la profanazione; la tradizione, il sovvertimento e la rivoluzione, l’individualità, la specie e il futuro dell’umanità. Si potrebbe […]

    Leggi il resto...